novembre 6, 2018 News Nessun commento

Sola Vernici Naturali ha l’onore di comunicarvi che è stata citata tra le duecento best practice nel Rapporto GreenItaly 2018, elaborato da Fondazione Symbola e Unioncamere, in collaborazione con Conai e Novamont e il patrocinio del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare.

Solas è stata nominata come impresa che “è impegnata da oltre 20 anni nella produzione di vernici ottenute con materie prime vegetali e minerali e totalmente esente da derivati petrolchimici, resine acriliche, viniliche e alchiliche”.

Il Rapporto GreenItaly di quest’anno si apre citando il monito dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) dell’ONU, che avverte dell’inderogabile obbligo di limitare il riscaldamento globale a 1,5 °C rispetto ai livelli preindustriali così da evitare conseguenze catastrofiche per l’intera umanità. Il IPCC sottolinea l’imprescindibilità di arrivare alla neutralità carbonica, cioè azzerare l’impronta di carbonio mondiale, entro il 2050. Solas con la sua politica di essere petrol free è già da venticinque anni in prima linea nella riduzione delle emissioni di CO2.

A seguito di questo monito si è reso obbligatorio un cambio di paradigma nel modello produttivo che deve passare da un approccio di River Economy  a uno di economia circolare e green. L’economia circolare si basa su un approccio definito “dalla tomba alla culla”, che prevede il proprio inizio al termine del periodo di utilizzo di un bene. Mentre, l’economia verde include la generazione di energia basata sull’energia rinnovabile come sostituto per i combustibili fossili e il risparmio energetico grazie all’efficienza energetica.

L’economia e la società stanno imboccando la via della sostenibilità, ed è per questo che gli sforzi devono essere sempre più intensi da parte di entrambe in modo da raggiungere obiettivi sempre maggiori.

In Italia questo cammino verso il futuro incrocia strade che arrivano dal passato e che parlano di una spinta alla qualità, all’efficienza, all’innovazione, alla bellezza. Una sintonia tra identità e istanze del futuro che negli anni della crisi è diventata una reazione di sistema, una sorta di missione produttiva indicata dal basso, da una quota rilevante delle imprese, tra le quali Solas Vernici Naturali nel settore delle vernici è stata pioniera, e odiernamente leader di questo mercato.

Sono oltre 345.000, secondo il rapporto GreenItaly, le imprese italiane dell’industria e dei servizi con dipendenti che hanno investito nel periodo 2014-2017, o prevedono di farlo entro la fine del 2018 (nell’arco, dunque, complessivamente di un quinquennio) in prodotti e tecnologie green. In pratica una su quattro, il 24,9% dell’intera imprenditoria extra-agricola.
Queste imprese, incluse le piccole medie imprese hanno spinto l’intero sistema produttivo nazionale verso una leadership europea nelle performance ambientali. L’Italia, infatti, è tra i big player europei, dietro al solo Regno Unito, per consumi energetici per unità di prodotto secondo i dati di Eurostat. Le 17,3 tonnellate di petrolio consumante nel 2008 sono state ridotte a  14,2 tonnellate nel 2017; la Gran Bretagna (un’economia in cui finanza e servizi giocano un ruolo molto importante) ne consuma 10,6; la Francia 14,9; la Spagna 15,7; la Germania 17,0.

Solas Vernici Naturali partendo da questa Italia green e coesa, si impegna a per donare alle nuove generazioni un futuro desiderabile, più giusto e più sostenibile.

Di seguito potrete scaricare il rapporto completo di GreenItaly:

Written by Michela