LINEE DI UTILIZZO DEI PRODOTTI SOLAS

Scarica le linee Guida

 

 


LINEA MURO

Quando devo mettere il Fissante M10?

Se l’intonaco è nuovo bisogna sempre mettere il Fissante M10 Solas, diluito come indicato in etichetta. Se c’è una idropittura basta strofinare una spugna umida sul muro, se rimane del bianco sulla spugna c’è bisogno del Fissante M10 Solas diluito 1/4, viceversa la superficie è compatta e non ha bisogno di Fissante M10 Solas.

Qual'è la differenza tra VivaceM20, Traspirante M11, Smagliante M13, Strutturata M25, Potente M06 e Forte M15?

Smagliante M13 Solas è un’idropittura lavabile e ha una finitura liscia e setosa, di solito si applica su superfici molto lisce con rullo a pelo corto o pennello per sfruttare al meglio la sua qualità. Traspirante M11 Solas è una classica idropittura di ottima copertura ed alta resa ha una finitura vellutata ed un’alta traspirazione (vedi scheda tecnica), di solito si applica ovunque con rullo e pennello. Vivace M20 Solas è un’idropittura con un ottimo rapporto qualità prezzo, ottima copertura ed altissima traspirazione (vedi scheda tecnica), di solito si applica con rullo. Ideale per intonaci deumidificanti. Strutturata M25 Solas è un’idropittura per interni a finitura materica, ruvida al tatto ideale come fondo per velature con Velo M09 Solas. È anche un ottimo uniformante naturale in grado di pareggiare le differenze di superficie tra cartongesso e parete a intonaco civile. Potente M06 Solas è un’idropittura antimuffa per interni. Forte M15 Solas è un’idropittura lavabile per esterni.

Posso applicare un'idropittura Solas su un'idropittura non naturale?

Si, bisogna solo valutare se è necessario mettere il Fissante M10 Solas.

Con quali attrezzature posso applicare le idropitture e il fissante?

Si possono utilizzare rulli , pennelli o dare a spruzzo. Consigliamo su superfici lisce (gesso, cartongesso, etc) di usare una pennellessa o un rullo a pelo corto, su superfici meno lisce (civile o altro) di usare un rullo a pelo medio. Per gli esterni (FissaFondo M31 Solas + Forte M15 Solas) un rullo a pelo lungo. Su gesso, consigliamo di applicare Fissante M10 Solas con rullo a pelo corto.

Come si colorano le idropitture Solas?

Si, si possono colorare con i Colori Concentrati ad Acqua M01 Solas, con Idro-Toner M05 Solas o con Sistema Tintometrico NCS Solas (305 colorazioni).

Quante mani di idropittura devo dare?

Generalmente bisogna dare due mani, su un supporto nuovo o utilizzando idropitture colorate (specialmente se tinte piene su base neutra) capita di dover dare la terza mano.

Quante mani di Fissante M10 devo dare?

Generalmente bisogna dare solo una mano, cambia soltanto la diluizione in rapporto al supporto da trattare (vedi scheda tecnica).

Ho un muro in mattoni a vista, come lo tratto?

Per un trattamento con una idropittura bianca o colorata si applicano due mani, prima bisogna dare il Fissante M10 Solas diluito 1:2. Per un trattamento trasparente utilizzare i prodotti Solas per il cotto.

Come posso togliere delle muffe sul muro?

Per togliere le muffe sul muro bisogna utilizzare Uffa! M32 Solas o TogliMuffa K52 Solas ad uso professionale. Per non farle tornare quando si imbianca, utilizzare l’idropittura antimuffa Potente M06 Solas.

Quanto traspirano le vostre idropitture?

Le resine vegetali hanno un’ottima traspirazione. Traspirante M11 Solas e Vivace M20 Solas hanno un coefficiente di traspirazione molto alto pari e a volte superiore ad un prodotto a calce (vedi scheda tecnica).

Come posso dipingere una superfice in legno con l'idropittura?

Bisogna dare una mano di Fissante M10 Solas diluito 1:2, poi consigliamo di utilizzare due mani di Smagliante M13 Solas.

SCHEDE APPLICATIVE PER LA LINEA MURO

MOBILI E INFISSI

Qual è il trattamento migliore per un mobile?

Solas ha due linee di trattamento: uno ad acqua e uno a solvente. Il trattamento ad acqua prevede l’utilizzo di Gemma U50 Solas + una finitura a scelta tra Infinito U30/U39 (opaco), Resina U40/U49 (satinato) e Luminoso U80/U89 (brillante). Consigliamo di seguire questo trattamento per legni teneri (abete, pino, larice, pioppo ecc.). Il trattamento a solvente prevede l’utilizzo di Turapori L14 Solas + Resistente L16 Solas, consigliamo di utilizzarlo su legni più duri (rovere, ciliegio, noce, ecc.). ATTENZIONE: per il trattamento ad acqua in esterni, utilizzare sempre una finitura PLUS (U39-U49-U89) con protezione da muffe e funghi.

Le porte interne le devo trattare come i mobili?

Si, valgono le stesse indicazioni dei mobili.

Quale'e il trattamento per un serramento esterno?

Il trattamento per il serramento esterno prevede una mano di Gemma U50 Solas + due mani di una finitura a scelta tra Infinito PLUS U39 (opaco), Resina PLUS U49 (satinato) e Luminoso PLUS U89 (brillante).

Come faccio a colorare un mobile?

Per la colorazione lasciando le venature del legno a vista, utilizzare Gemma U50 Solas. Per coprire le venature del legno e ottenere un effetto smaltato satinato, utilizzare Opale F50 Solas.

Quanto dura un trattamento per esterni?

II sole diretto è l’intemperia più aggressiva, fortunatamente colpisce solo le parti più basse del manufatto. Queste parti bisogna controllarle ogni due anni e, se necessario applicare una mano di una finitura Solas colorata o neutra. Tutte le altre parti hanno bisogno di una verifica dopo 5 anni.

Come posso pulire e mantenere un trattamento fatto?

Con una soluzione di acqua e SapoNetto D11 Solas. Nelle zone di maggior usura (attorno alle maniglie o sul bordo delle porte) consigliamo di pulire con cera Brillante L20 Solas.

Come posso trattare i mobili in esterno?

Per trattare i mobili in esterno ad olio consigliamo due mani di Finitoparquet L28 Solas. Per una maggiore durata consigliamo una volta l’anno di applicare una mano leggera preventiva di Olio di Persia ad Acqua U23 Solas. Per trattare i mobili in esterno ad acqua consigliamo una mano di Gemma U50 Solas + due mani di una finitura a scelta tra Infinito PLUS U39 (opaco), Resina PLUS U49 (satinato) e Luminoso PLUS U89 (brillante).

Come posso trattare un tavolo o un piano di cucina?

Consigliamo di trattarli come un pavimento: applicare una mano di Turapori L14 Solas e due mani di Resistente L16 Solas.

Qual è la differenza tra Smalto per esterni F11 e Opale F50?

Lo Smalto per esterni F11 Solas è uno smalto olioresinoso in solvente vegetale (terpene d’arancio), ha una finitura semilucida, essicca lentamente ed è ottimo per gli esterni. Lo smalto Opale F50 è uno smalto olioresinoso emulsionato in acqua, ha una finitura satinata ed asciuga in 12/24 ore. Si può utilizzare sia in interno che in esterno, su supporti nuovi consigliamo di pretrattare con PreSmalto F20 Solas.

Qual'è la differenza tra smaltatura e laccatura?

La smaltatura lascia percepire la venatura fisica del legno e per realizzare si utilizzano due mani di Opale F50 Solas. La laccatura non lascia percepire la vena del legno e per realizzare si utilizza: PreSmalto F20 Solas e due mani di Opale F50 Solas.

Posso utilizzare lo smalto per sostituire le piastrelle?

Si, consigliamo lo Smalto per esterni F11 Solas, lascia la superficie più liscia trattenendo meno calcare presente nell’acqua. Per la pulizia utilizzare acqua e SapoNetto D11 Solas.

Sono passate più di 24 ore e lo smalto non è asciutto.

Quando le vernici naturali non asciugano, è stato applicato troppo prodotto o c’è troppa umidità o la temperatura è troppo bassa. Consigliamo di aspettare fino a che non si asciughino o di comunicare alla mail clienti@solasnet.it il numero di lotto del prodotto per fare una verifica in laboratorio. Il numero di lotto si trova su un’etichetta bianca rettangolare con codice a barre ed è il numero nero su fondo bianco.

Dopo quanti giorni lo smalto è secco?

Gli smalti naturali sono composti di oli e resine vegetali. Per coprire il supporto bisogna applicare uno strato consistente (circa 80 micron). Perché si ossidino gli strati più interni ci vogliono diverse settimane, comunque gli smalti naturali mantengono un aspetto gommoso per evitare lo sfogliamento.

Quando devo mettere il PreSmalto F20?

Il PreSmalto F20 Solas si mette solo quando il supporto (muro o legno) è nuovo. Se ci sono smalti preesistenti bisogna carteggiarli per scalfire la superficie liscia, poi applicare direttamente lo smalto.

Come posso ottenere una migliore dilatazione?

Per aumentare la dilatazione bisogna utilizzare un pennello morbido di qualità ed aggiungere circa 10/15% di solvente (Fluente L30 in Smalto F11, acqua pulita in Opale F50). Ottenuta una dilatazione migliore, bisogna valutare se la copertura è sufficiente. Eventualmente dare un’altra mano.

Con che cosa posso pulire un oggetto smaltato?

Con una soluzione di acqua e SapoNetto D11 Solas. Nelle zone di maggior usura (attorno alle maniglie o sul bordo delle porte) consigliamo di pulire con cera Brillante L20 Solas.

Si possono miscelare gli smalti tra loro?

Si, si possono miscelare, ma bisogna rispettare la famiglia: non mischiare tinte di Opale F50 Solas con tinte di Smalto F11 Solas e viceversa.

SCHEDE APPLICATIVE PER MOBILI E INFISSI

 

TETTI E STRUTTURE

Quale è il migliore trattamento per una struttura?

Per interi è sufficiente applicare Gemma U50 Solas, Linfa U60 Solas o Rugiada U65 Solas. È comunque consigliabile applicare una finitura a scelta tra Infinito U30 Solas (opaco), Resina U40 Solas (satinato) o Luminoso U80 Solas (brillante). Per esterni bisogna applicare una mano di Gemma U50 Solas, Linfa U60 Solas o Rugiada U65 Solas, poi due mani di una finitura a scelta tra Infinito PLUS U39 (opaco), Resina PLUS U49 (satinato) o Luminoso PLUS U89 (brillante). Per una maggiore durata è d’obbligo utilizzare colori scuri (noce, noce scuro).

Dopo qanto tempo devo fare manutenzione?

II sole diretto è l’intemperia più aggressiva. Fortunatamente colpisce solo le parti più basse del manufatto e le parti estreme di alcuni travetti e capriate esterne. Queste parti vanno controllarle ogni due anni e se hanno bisogno applicare una mano di finitura Solas colorata o neutra. Tutte le altre parti hanno bisogno di una verifica dopo 5 anni.

Che protezione mi danno gli impregnanti Solas?

Gli impregnanti Solas hanno una doppia azione: colorano il legno e proteggono con gli oli, resine e cere. Tuttavia in esterni è d’obbligo applicare due mani di una finitura a scelta tra Infinito PLUS U39 (opaco), Resina PLUS U49 (satinato) o Luminoso PLUS U89 (brillante).

Ho delle travi sabbiate, come devo trattarle?

Le travi sabbiate assorbono molto di più rispetto a quelle piallate. Consigliamo di applicare una finitura Solas incolore, per esaltare le venature e nutrire il legno. Il maggior assorbimento tende a scurire maggiormente i legni vecchi.

Quale prodotto devo usare per una finitura lucida?

Per ottenere una finitura lucida, è necessario applicare due mani di Luminoso U80 Solas (in interni) o Luminoso PLUS U89 Solas (in esterni) dopo aver dato l’impregnante.

Posso utilizzare trattamenti incolore in esterni?

Per il trattamento incolore in esterni su LEGNI CHIARI è necessario dare una mano di Gemma U50 Solas Incolore UV U600 e due mani di una finitura a scelta Incolore UV U600. Questa versione di incolore protegge il legno dai raggi UV impedendone l’ingiallimento. Il trattamento colorato è comunque più resistente e duraturo.

SCHEDE APPLICATIVE PER TETTI E STRUTTURE IN LEGNO E FERRO

 

PAVIMENTI

Qual' è il trattamento migliore per un pavimento in legno?

Solas ha due trattamenti per i pavimenti in legno: uno totalmente ad olio, uno con fondo ad acqua. Per il trattamento ad olio utilizzare una mano di Turapori L14 Solas e due mani di Resistente L16. Per il trattamento con fondo ad acqua applicare una mano di FermaLegno U14 Solas colorato o incolore e due mani di Resistente L16 Solas. Per pavimenti in legno a basso calpestio (es. camere da letto), è possibile fare un trattamento completamente ad acqua con una mano di FermaLegno U14 Solas colorato o incolore e due mani di Finitivo U18 Solas incolore.

Come posso trattare un pavimento in cotto fatto a mano?

Come un cotto normale, bisogna solo verificare con una prova se ci vogliono due mani di Cottoprotetto C12 Solas.

Non avendo la monospazzola, posso fare lo stesso il trattamento?

Si. Ci sarà solo una lieve differenza estetica, sarà un po’ più opaco. Consigliamo di utilizzare lo spandicera per migliorare la stesura dei prodotti.

Posso colorare un pavimento?

Si, utilizzare come fondo FermaLegno U14 Solas colorato oppure Turapori L14 Solas colorato con al massimo il 10% di Smalto F11 Solas.

Sono passate 24 ore. Perchè non si è asciugato il prodotto applicato?

Quando le vernici naturali non asciugano, è stato applicato troppo prodotto o c’è troppa umidità o la temperatura è troppo bassa. Il Turapori L14 Solas è un’impregnante e deve essere assorbito dal legno. Se non si toglie l’eccesso che sta in superficie non riesce ad asciugare. In questo caso basta lavare il pavimento trattato con uno straccio e un po’ di Fluente L30 Solas. Il Resistente L16 Solas è un prodotto oleoresinoso che asciuga anche in spessore, ma quando lo spessore e le condizoni climatiche non sono corrette stenta ad asciugare, in questo caso basta lavare il pavimento trattato con uno straccio e un po’ di Fluente L30 Solas. Se ancora il trattamento non asciuga, comunicare alla mail clienti@solasnet.it il numero di lotto del prodotto per fare una verifica in laboratorio. Il numero di lotto si trova su un’etichetta bianca rettangolare con codice a barre ed è il numero nero su fondo bianco.

Sul pavimento ci sono delle macchie lucide e opache.

Il legno e il cotto sono composti da parti più dure e meno dure. Le macchie di lucido e opaco sono dovute dal differente assorbimento di queste parti. In questo caso bisogna passare un materiale opacizzante (scotch brite o paglietta metallo fine), poi applicare la finitura.

Dopo quanto tempo posso calpestare un trattamento?

I trattamenti sono calpestabili con calze dopo 24 ore. Se dovete fare dei traslochi o dei lavori, dopo 3 giorni mettete per terra dei cartoni lisci sul camminamento o nelle zone di lavoro. Ogni sera bisogna tirare via i cartoni per far ossidare il trattamento. L’ossidazione continua lentamente anche per 30 giorni. Consigliamo di calpestare il pavimento con cautela per tre mesi, periodo necessario affinchè resine e cere si induriscano al massimo delle loro possibilità.

Che cosa sono la monospazzola e il disco rosso?

La monospazzola e una grossa lucidatrice con un disco unico di circa 40 cm di diametro e il disco rosso è un disco di durezza media da utilizzare con la monospazzola.

Ho applicato il Turapori L14 Solas colorato, dopo 20/30 minuti ho tolto l'eccesso, come mai è venuto via molto colore?

Togliendo l’eccesso è stato rimosso il prodotto non penetrato e il legno ha un colore appena tonalizzato. In questo caso una caratteristica di assorbimento del legno o una levigatura molto liscia hanno impedito all’olio colorato di penetrare.

Perché rimangono i segni del calpestio?

Alcune suole di gomma nera lasciano sul pavimento delle righe nere che si possono togliere semplicemente con uno straccio di cotone umido. Le macchie dei feltrini, sono dovuti dalla colla biadesiva utilizzata per il fissaggio, che reagisce opacizzando il trattamento. Consigliamo di utilizzare dischetti di materiale plastico. Altre strisce opache sono duvute dall’attrito di un materiale che ha opacizzato le cere del trattamento. In questo caso bisogna lavare con acqua e SapoNetto D11 Solas e poi passare con Belparquet L19 Solas e un disco rosso, se le macchie sono poche si può intervenire manualmente.

Perché lavando con SapoNetto D11 mi rimangono degli aloni?

Rimangono gli aloni se si utilizza l’acqua calda per lavare i pavimenti. Consigliamo di usare l’acqua fredda con l’aggiunta sia di SapoNetto D11 Solas che di Lilla L21 Solas in parti uguali.(vedi schede tecniche)

Posso dare l'ultima mano di Resistente dopo le 24 ore consigliate?

Si, non c’è nessun problema. Consigliamo, tra la prima e la seconda mano di Resistente L16 Solas, di far montare mobili ingombranti o molto complessi, poi passare la monospazzola per eventuali segni, aspirare e lavare con acqua e uno straccio umido. Poi dare la seconda mano di Resistente L16 Solas.

Perché sono emerse delle macchie biancastre dopo il trattamento del cotto?

La risalita di umidità dal massetto sbianca le cere del trattamento. Consigliamo, per togliere le macchie, di utilizzare dell’aria calda direttamente sulla macchia.

SCHEDE APPLICATIVE PER PAVIMENTI IN LEGNO E COTTO